PDA

Visualizza versione completa : Lyrica e altri farmaci: esperienze



manon13
16-12-2010, 10:52 AM
Come molti di noi sto prendendo il Lyrica da qualche giorno. L'inizio e' pesante. Volevo chiedere a chi lo prende o lo ha abbandonato che esperienze e effetti collaterali ha avuto.

Nel mio caso gli aspetti piu' critici, oltre alle inevitabili spossatezza, nausea e pressione bassa, sono la visione doppia e la difficolta' a urinare.

So che bisogna cercare di resistere per un po' e poi le cose dovrebbero andare meglio. Quanto tempo ci vuole perstabilizzare?

Io ho anche provato il rivotril con il quale sono stata piu' o meno sempre bene a parte il fatto che per qualche motivo pendevo e giravo sempre a destra:)

Grazie

Roberto
16-12-2010, 01:58 PM
tra il neurontin e il lirica per il quale prima che venisse commercializzato in italia lo aquistavo al vaticano,i sintomi sono gli stessi che provi tu arrivando a prenderne fino a 1800mg giornaliere senza nessun risultato,un modesto consiglio se dovessi decidere di di non assumerlo piu'la riduzione deve essere fatta molto lentamente per non avere di varie natura.saluti .saluti roberto

berta maurizio
16-12-2010, 08:27 PM
Ciao a tutti,stò assumendo lyrica da 1 anno 150mg x 2 e devo dire che non ho nessun effetto collaterale.Ho smesso con l'oxi contin che usavo con lyrica e non mi dava effetti collaterali(a parte i primi giorni)e assumo laroxil 12 gocce la sera e non mi dà nessun problema.Devo dire che questi farmaci mi hanno aiutato molto.Ora stò meglio,grazie anche alle infiltrazioni.Ho passato mesi allucinanti,fino all'inizio di questa estate.Poi un pò meglio e ora che da maggio ho ripreso a nuotare (anni fà gareggiavo nei master)nuoto senza problemi nella corsia veloce...questo per dire come siamo unici,e per non scoraggiare chi ha bisogno di questi farmaci e magari ha paura degli effetti collaterali che ad alcune persone danno in modo pesante.Ripeto,mi hanno aiuato molto.Un saluto a tutti.
Come molti di noi sto prendendo il Lyrica da qualche giorno. L'inizio e' pesante. Volevo chiedere a chi lo prende o lo ha abbandonato che esperienze e effetti collaterali ha avuto.

Nel mio caso gli aspetti piu' critici, oltre alle inevitabili spossatezza, nausea e pressione bassa, sono la visione doppia e la difficolta' a urinare.

So che bisogna cercare di resistere per un po' e poi le cose dovrebbero andare meglio. Quanto tempo ci vuole perstabilizzare?

Io ho anche provato il rivotril con il quale sono stata piu' o meno sempre bene a parte il fatto che per qualche motivo pendevo e giravo sempre a destra:)

Grazie

manon13
18-12-2010, 10:48 PM
Grazie Maurizio, io ho superato il primo stadio con soli 50mg e non ho piu' nessun effetto collaterale. Il problema e' che appena mi sono abituata e' passato anche l'effetto antidolorifico. 50 e' pochissimo probabilmente ma visto che e' la dose che mi ha dato il medico insieme a 10 gocce di laroxyl, ho qualche dubbio a aumentare da sola. Una domanda: con il passare dei giorni devo aspettarmi che gli effetti diminuiscano sempre di piu' o e' il contrario? Se siamo nel primo caso mi conviene aumentare subito.... Grazie!

elena1956
19-12-2010, 09:01 AM
Manon,permettimi,ma non aumentare le dosi senza aver consultato il medico ! Io l'avevo fatto e ho ottenuto l'effettto contrario !

manon13
20-12-2010, 10:15 AM
grazie elena, adesso ho avuto l'ok a salire fino a 150 da Cappellano, speriamo che serva! ciao

SILVIA1969
20-12-2010, 01:41 PM
Dài Manon, forza! Vedrai che avrai un po' di sollievo...facci sapere come va
Ciao carissima

elena1956
20-12-2010, 08:32 PM
Ok Manon ! Non ti abbattere,segui quel che dice Cappellano e vedrai che arriverà il giorno che questo sarà " solo " un ricordo ! Un abbraccio

berta maurizio
24-12-2010, 10:31 AM
Ciao Manon,ovviamente non ho fatto da solo.Ho seguito le indicazioni del terapista del dolore e successivamente del Dott.Cappellano.Ma vedo che ti hanno già consigliato di non fare di testa propria,che è il consiglio giusto.Scusa se non ti ho risposto subito,ma è un periodo che uso poco il computer.Un grosso augurio di cuore a tutti.

manon13
30-12-2010, 11:22 AM
Grazie ragazzi! devo dire che sono molto contenta perche' grazie all'aumento della dose ho passato delle feste tranquille, Funziona! E mi sento "in forma" dunque vuol dire che reggo bene il Lyrica a queste dosi cosa di cui sono felicissima.
Ho solo un effetto collaterale fastidioso che forse e' piu' colpa del Laroxyl ma non so: un forte fischio nelle orecchie che sta salendo. Per ora gestibile ma visto che non vorrei salisse troppo sto lasciando piano piano il Laroxyl.
Chiaramente ho passato il tempo sdraiata su un fianco e il vero tema e' decidere cosa fare e vedere che succede se provo a tornare in ufficio. Sotto il dolore c'e' sempre perche' lo sento tra una dose e l'altra... comunque so gia' di essere molto fortunata cosa'

rita53
30-12-2010, 10:16 PM
ciao Manon, sono contenta che ora stai meglio . Lyrica faceva bene anche a me, l'unico problema è che prendevo peso , capita a qualche persona, e perciò ho dovuto lasciare.
Buon Fine d'anno e Buon 2011 .
Rita

Andrea MOD
08-01-2011, 09:40 PM
Facci sapere come va ok? E non diminuire il laroxyl se non te lo dice il capp...
Un abbraccio. E forza. Sempre

manon13
16-01-2011, 04:37 PM
I sto abbastanza bene adesso. Prendo Lyrica aumentato a 150 e laroxyl. Ho solo due problemi:
- sembra che l'aumento del Lyrica non abbia cambiato molto. Prima di aumentare il dolore aveva fatto un altro passo avanti (sintomi diversi e piu' forti sin dalle due/tre il pomeriggio e avanti fino a tutta la sera) e io ho aggiunto altro farmaco ma e' quasi come se fosse "acqua fresca"
- le orecchie mi danno sempre piu' fastidio (fischio e iperacusia).

Ho due domande sui farmaci:
- molti di noi prendono prevalentemente antidolorifici (Lyrica, Rivotril ecc), ma altri prendono anche miorilassanti tipo Sirdalud o la scuola Pesce Lyseen+Noan. Non capisco perche': i miorilassanti non potrebbero far bene a tutti?

- sembra che l'inseguimento nell'escalation dolore/dosi possa continuare per molto tempo. Io ho cominciato 6 mesi fa con parestesie molto localizzate. Poi sono diventate doloretti, poi si e' infiammata tutta la zona pelvica e il dolore e' diventato costante, poi ha incominciato a irradiare verso le gambe e continua a salire di intensita'. a voi come e' andata? quando avete capito che vi siete stabilizzati su un certo livello o fino a quando posso aspettarmi che aumenti? puo' dipendere da quello che faccio? I sono superattenta...

Grazie!!

leonecanefifone
08-03-2011, 07:30 PM
Chi ha usato il Tegretol? Che effetto ha su questa patologia e che effetti avete riscontrato? Merci

giannalinda
08-03-2011, 07:40 PM
grazie per gli auguri a te il tegretol a me non ha fatto nulla ma è uno dei farmaci utilizzati per le patologie in essere; leggi informativa on line e contatta tuo specialista in bocca al lupo ciao; ogni PAZIENTE A SE ANCHE NEI FARMACI NELLA DIAGNOSTICA NEGLI INTERVENTI E NELLE TERAPIE a mio avviso ciao!

rita53
09-03-2011, 12:34 PM
ciao Manon io mi sono sempre trovata bene con i miorilassanti ed Il tramadolo: quando il muscolo è contratto il dolore aumenta, quando si decontrae stò meglio....... io infatti credo che i miorilassanti dovrebbero far star meglio tutti quelli che hanno il problema pudendo!

giannalinda
09-03-2011, 02:31 PM
CONCORDO con rita pienamente E FORZA STELLA BACI SIAMO DACCORDO MAI MOLLARE VALE PER TUTTI..tutti alle terme, concordo!!!per l'altro tuo post di oggi RITA E concordo con te in quanto qui sopra scritto poi chii si trova meglio con un farmaco chi con l'altro ma se si ha il pudendo ci vogliono si decontratturanti..io nella mia esperienza molti problemi per curare pudendo prima di fare la modulazione che mi ha cambiato la vita modulazione prima sacrale poi pudendale, avevo problemi con trovare mix farmaci sia per ulcera perforata gastrica a 19 anni, sia per la patologia multipla in essere pudendo, reumatismi e anemia...CMQ OGNI PAZIENTE E A SE ANCHE NELLA REAZIONE FARMACOLOGICA a mio avviso e buon pranzo a voi tutti!

manon13
09-03-2011, 11:04 PM
anche io ho sempre pensato ai miorilassanti, anche perche' ormai le mie contratture sono diventare di marmo. Ma Cappellano non me li ha dati e nemmeno gli altri. Mi sarebbe piaciuto provarli. tu cosa prendi?

designer
09-03-2011, 11:10 PM
Ma scusatemi gli ansiolitici ecc ecc non dovrebbero avere anche un effetto miorilassante? Comunque è assurdo che nel 2011 non ci sia una cura per sciogliere i muscoli. Non ho ancora capito come fa ad intrappolarsi il pudendo e perchè i muscoli non dovrebbero sciogliersi. Con la fisio curano tante patologie simili in altri punti del corpo. Poi una volta sciolti i muscoli perchè non deve guarire il pudendo? Secondo me non ci capiscono nulla i medici. Ancora non ho visto qualche persona che mi ha detto SONO GUARITO!!!!

Comunque io sto prendendo il Lyseen e vi assicuro che non fa miracoli e sono veramente stanco di questa malattia assurda che mi ha distrutto la vita!!!

SILVIA1969
14-03-2011, 04:12 PM
Ma scusatemi gli ansiolitici ecc ecc non dovrebbero avere anche un effetto miorilassante? Comunque è assurdo che nel 2011 non ci sia una cura per sciogliere i muscoli. Non ho ancora capito come fa ad intrappolarsi il pudendo e perchè i muscoli non dovrebbero sciogliersi. Con la fisio curano tante patologie simili in altri punti del corpo. Poi una volta sciolti i muscoli perchè non deve guarire il pudendo? Secondo me non ci capiscono nulla i medici. Ancora non ho visto qualche persona che mi ha detto SONO GUARITO!!!!

Comunque io sto prendendo il Lyseen e vi assicuro che non fa miracoli e sono veramente stanco di questa malattia assurda che mi ha distrutto la vita!!!


Dai Designer, cerca di non buttarti giù.....siamo tutto stanchi di vivedere in questa condizione, ma io sono sicura che persone giuarite ci sono , è solo che non vengono a parlarne sul forum....
Anch'io ho fatto tanti massaggi e prendo tutt'ora degli ansiolitici (che dovrebbero essere anche miorilassanti), ma miracoli non ne vedo...... per ora mi accontento di non peggiorare e spero nel tempo di migliorare........poi ci sono periodi NO e periodi COSI' COSI', e anche questo è difficile da accettare ....
Dopo aver decontratto quasi tutti i muscoli, non è che per magia il mio nervo si è disinfiammato.......ora faccio le infiltrazioni e vediamo se con queste si disinfiamma.....altrimenti non so.....che posso fare???
Non buttiamoci giù di morale, altrimenti è peggio
Ciao Designer

designer
14-03-2011, 05:31 PM
Infatti Silvia hai ragione. Quindi almeno i muscoli lo senti che si sono decontratti qualcosa spero sia cambiata. Io sono 2 volte che esco massacrato dai massaggi e il primo giorno dopo il massaggio ho un aumento di alcuni sintomi. Capitava anche a te o agli altri?
Tipo dolori e doloretti in giro per le gambe, fitte. Poi non so come sia possibile ma dopo il massaggio il tallone che in questi giorni mi dava fastidio e leggero dolore è migliorato lo stavo notando poco fa. Secondo me è tutto un casino di fasci muscolari collegati tra di loro.

giannalinda
14-03-2011, 06:49 PM
talvolta c'e chi sta meglio al primo massaggio chi sta peggio anche per due mesi dopo tot terapie e poi sta bene di punto in bianco ogni paziente è a se ci sono persone che stanno bene al 90% o che sono guarite completamente dopo 18 mesi costante di stanford quindi gli sforzi pagano sicuramente; mai mollare!

designer
14-03-2011, 09:56 PM
Caspita!!!! 18 mesi di stanford ogni settimana? Una volta a settimana!!! oppure poi cala la frequenza? Pensavo di tornare dalla famiglia allora dovrò rimanere a Roma se non ottengo subito dei risultati :-(

giannalinda
14-03-2011, 10:07 PM
18 MESI facendo i primi due tre mesi ogni settimana poi ogni 15 gg poi una volta al mese e sono persone che hanno deciso dopo tanti anni di dolore di non operarsi e stanno migliorando oggettivamente al 60, 70% se no alcuni guariti completamente e che poi le persone INIZIANO UNA NUOVA VITA enon tornano a dare TESTIMONIANZA positiva che darebbe morale a chi sta cercando la strasda, SPERO CHE CHI STA MEGLIO POSSA UN GG QUI FERMARSI PER DARE UNA LUCE DI SPERANZA; vedo IN LINEA ROBY FI TI ho risposto ora via mail in bocca al lupo ATUTTI VOI SALUTO ELENA TUTTI CIAO!

angelamaria
15-03-2011, 07:11 PM
Sono nuova nel Forum, voglio ringraziare a tutti per i consigli ma in particolare a tutte le persone che ottengono risultati positivi ed incoraggiano. Io sono in cura dal Dott. Pesce e devo dire che la sua terapia farmacologica e i suoi consigli comportamentali mi hanno molto aiutato, non mi sento di dire che sono guarita, ma stò molto bene. Dico a tutti di avere fiducia il quello che si fà perchè la cura esiste.
grazie

leonecanefifone
18-03-2011, 10:29 PM
Mi interessa sapere qualcosa sul CYMBALTA chi l'ha provato come si è trovato, vi ringrazio sono molto curiosa, ciao a tutti.

giannalinda
18-03-2011, 11:24 PM
leggi su forum per cymbalta io mi sono trovata bene a suo tempo ciao e forza grazien angela per tua testimonianza ottimo!

SILVIA1969
24-03-2011, 11:38 PM
Mi interessa sapere qualcosa sul CYMBALTA chi l'ha provato come si è trovato, vi ringrazio sono molto curiosa, ciao a tutti.

io l'ho dovuto sospendere, ma io purtroppo ho molti problemi di tolleranza ai farmaci. Avevo sempre nausea e vomito a livelli drammatici....non potevo più vivere dignitosamente ne' lavorare. Ma so che a molte persone il Cymbalta ha fatto effetto e sono state meglio.
Auguri Leonina

leonecanefifone
25-03-2011, 09:42 PM
grazie cara la leonina si Cymbalterà nella speranza di reggere visto che anch'io sono sul delicatino di stomaco ma devo tentare e tenere duro sennò non ne esco, buon fine settimana a tutti

leonecanefifone
29-03-2011, 09:13 PM
chiaro e lampante questi farmaci (Cymbalta o Xeristar) ti danno tanti effetti collaterali, tra la nasea, il mal di testa e le vertigini, io l'ho appena cominciato e mi sento n gatto di piombo, finiranno dopo un pò sti effetti o è meglio tenersi il dolore? Cosa fa peggio? Mah

berta maurizio
30-03-2011, 12:28 PM
Ciao,devi avere pazienza all'inizio poi valuterai.Calcola che possono aiutarti veramente nel frattempo che si cerca una via d'uscita.Devi essere leonessa...non leonecanefifone non si ha altra scelta...mi raccomando...buona giornata!

SILVIA1969
30-03-2011, 02:23 PM
Caspita mi avete fatto venir voglia di riprovare con il Cymbalta, forse la prossima settimana ci riprovo. Presente come quando uno parla di pizza e ti viene l'acquolina in bocca??? ecco......UGUALE!!!!!!!!!!
Scherzi a parte, so davvero che a molti aiuta tanto e io in questo periodo ho bisogno di aiuto perchè il dolore è abbastanza forte....devo solo tener duro per qualche giorno, speriamo pochi...
Nel frattempo la ns. leonessa come va? sempre gatto di marmo? Spero tu stia un po' meglio e soprattutto il dolore neuropatico ha subito qualche variazione?

leonecanefifone
30-03-2011, 05:08 PM
ti ho risposto Silvia nell'altro post ma rispondo a tutti voi cari, oggi vomito e nausea del terzo giorno, stanotte nn ho dormito perchè i miei soliti dolori (retto, ano, natica) si erano svegliati ed era un pò che nn stavo dico malaccio, che il Cymbalta risvegli all'inizio i dolori per poi assopirli? Possibile? Il terapista del dolore dice che può acadere ma se insistono e invece di andar via sono più evidenti vuol dire che qualcosa non torna, mi ha detto malgrado il vomito e la nauesa e la testa pesante di tener botta almeno per 10 giorni dopodichè valuterà delle infiltrazioni, voi cosa ne pensate?

leonecanefifone
30-03-2011, 05:11 PM
è anche possibile che il Cymbalta essendo un' antidepressivo e che poi stimoli mi dia della tensione e questo magari nn giova al male visto che uno dovrebbe essere rilassato sennò contrae i muscoli e dolora di pù, ne convenite o dico un'eresia? Intanto sono sul teso........

elena1956
30-03-2011, 06:44 PM
Leonessa hai la mia solidarietà ! Tieni duro , un abbraccio

SILVIA1969
30-03-2011, 06:59 PM
Ascolta Leoncina, cerca inanto di rilassarti tu come puoi, lo so che non è semplice...però è necessario essere un po' rilassati, altrimenti anche i medicinali non fanno l'effetto dovuto.
Cerca di tranquillizzarti, fai qualcosa che ti piace per rilassarti un po' (io ad esempio leggo o mi guardo qualche vecchio telefilm su sky...).
Io col Cymbalta avevo solo notato nausea e vomito, ma peggioramento dei sintomi no, anche perchè è specifico per il dolore neuropatico.
Prova a fare una ricerca sul forum, mi ricordo di un ragazzo che usa questo farmaco da tanto e ha avuto moltissimi miglioramenti, puoi contattarlo e sentire un po' anche per il discorso effetti collaterali. Porca miseria però non mi ricordo più il suo nome....ora provo a cercartelo, se lo trovo te lo dico subito. Un bacione!!!!

SILVIA1969
30-03-2011, 07:10 PM
trovato!!!!! è tambelk, prova a leggere i suoi post e vedrai che parla del cymbalta. Anzi poi se vuoi puoi far sapere anche a tutti noi se ti dice qualcosa di interessante!!!!!
Ciaooooo

leonecanefifone
30-03-2011, 10:33 PM
cara Silvia il ragazzo di cui parli ho avuto modo di leggerlo nel forum datato già un mese fà e devo dire che mi aveva esaltato la cosa ma purtroppo oggi pom dopo aver scritto su forum mi sono addormentata come un sasso, ho avuto un pò di bruciori ma la cosa grave e che quando mi sono alzata sempre sotto effetto Cymbalta mi è venuto un fortissimo attacco d'ansia che mai così forte avevo avuto e mi son vista di chiamare l'ambulanza da come stavo messa, ero disconnessa, tesissima e senza pace alchè mi sono presa 5 goccie sublinguali di Lexotan mi son messa sul balcone a respirare forte e fortunatamente mia madre ma ha calmato con discorsi semplici che ti distolgono dal pensiero ossessivo. Devo dire che qualche attacco d'ansia leggero l'ho avuto in passato ma sempre tenuto sotto controllo e sempre sulla base della paura di provare dolore (una spia del corpo), ma oggi mi son davvero spaventata dalla perdita totale di controllo ed io non son certo una mammoletta, quindi ora la paura degli effetti così importanti su di me mi sconfortano e penso con che cavolo ne esco da sta malattia se la terapia farmacologica (avevo già tentato con il Lyrica, un disastro) produce effetti così sulla ia testa?

leonecanefifone
30-03-2011, 10:44 PM
cara Rosa hai perfettamente ragione ho contattato ora il medico e mi ha detto che su me è aggressivo e pensa che parliami di Cymbalta da soli 30mg quindi figurati il più basso dosaggio e pensare chedopo una settimana dovresti essere già sui 60 mg quindi figurati, sòper certo che ci vogliono giorni ma credimi un'attacco così poente d'ansia mi ha bloccato e meno male che il Lexotan ha funzionato e pure la super mamma ha funzionato ma per fortuna ero a casa, e se mi capitava al lavoro o mentre guido sempre per lavoro? Che facevo conciata così? Avessi visto lo spavento sembravo un'invasata, difatti l'ansiolitico andrebbe sempre associato perchè l'antidepressivo ti può agitare dare ansia e l'altro ti stabilizza ma qui ce ne voleva un bidone ah ah e ripeto mica mi spavento per niente e di solito mi tengo su con mille invenzioni e passatempi ma ragazzi credetemi per alcuni sti farmaci sono acqua fresca per altri son batoste, e adesso che mi rimane la magnum ah ah scherzo......

SILVIA1969
31-03-2011, 12:45 PM
ora che mi avete fatto notare la cosa.....io nel frattempo che ho iniziato col Cymbalta prendevo (e prendo ancora) l'EN gocce che è un ansiolitico prescrittomi da Cappellano (è una benzodiazepina). Forse per questo l'unico disturbo che ho avuto era la nausea (fortissima, neanche quando ero incinta ce l'avevo così forte.....).
Dai Leoncina cerca di stare calma, altrimenti è peggio ti assicuro!
per ogni cosa noi ci siamo! anche in priv se vuoi.
Ciaoooo

leonecanefifone
31-03-2011, 04:12 PM
siete carissime ma devo dirvi che l'ho dovuto sospendere perchè ovviamente il dottore quando ho spiegato la forte crisi che ho avuto logicamente per tutelarmi e anche per nn creare dei problemi mi ha detto di fermarmi del resto ieri sembravo na pazza, oggi l'unico problema e che mi sembra tanto strano mami ha risvegliato il male come dicevo ieri il solito che con calma e pazienza tenevo a bada. Sono sicura che e lo ripeto con un antidepressivo è d'obbligo il rilassante sennò a mio avviso uno ti esalta e ti da contrazioni e l'altro le tiene a bada ecco perchè mi si è scatenato il dolore interno ano e retto perchè la tensione accumulata è schizzata alle stelle, ecco cosa posso usare per alleviare la tensione muscolare voi che siete esperte?

SILVIA1969
31-03-2011, 05:05 PM
Secondo me è meglio che senti direttamente il medico che ti sta seguendo. In ogni caso ci sono molti miorilassanti e anche gli ansiolitici aiutano in tal senso.
Facci sapere.
Ciaooo

leonecanefifone
31-03-2011, 05:18 PM
grazie Silvia, il Lexotan intano nn lo mollo spero di rilassare i nervi e i muscoli e poi ho già prenotato per il 16 aprile da Pesce perchè ho mille dubbi devo capire bene che cosa ho ho girato medici da un'anno esatto infatti era marzo quando ho avuto i primi dolori ma qui ora non sto capendo niente malgrado mille visite e mille esami sò per certo che la protusione discale l4 l5 prende i nervi da qui dolori natiche fino gambe ma dentro l'ano la colpa è da attribuire a quella maledetta legatura ambulatoriale su una emorroide interna che ha scatenato la nevralgia ora sono tutti concordi nel dire che sono l'unico caso umano che per una legatura abbia il pudendo se è pudendo, sappi che tutti gli esami e cioè latenza riflessi bulbo cacernosi ed el ettromiografia alo sfintere hanno dato esiti negativi ma allora se tutti dicono che la mucosa rettale non ha terminologie nervose e cioè nervi perchè il mio c'è? Ormai ho sentito tanti pareri che nn so più chi ha ragione e chi no, spero Pesce mi aiuti a delineare il quadro chiaro e specifico nella speranza che anche lui nn mi riempia di antidepressivi che come vedi a me mi ammazzano, vediam

manon13
03-04-2011, 11:43 AM
Il lexotan e' sempre una gran medicina. Io tanti anni fa ho sofferto di tachicardie parossistiche e non andavo da nessuna parte senza, anche se lo prendevo solo se mi partiva l'attacco. Adesso tocca anche a me il Cymbalta perche' Capp me lo ha dato in sostituzione del Laroxyl.
Domanda per gli esperti: potrei cominciare con il Cymbalta la prossima settimana ma sono a pochi giorni dalla mia prima infiltrazione. Idealmente avrei preferito aspettare a dopo l'infiltrazione perche' non vorrei fare troppa confusione. Pero' il trigemino e il resto del corpo stanno peggiorando molto e io ho una vaga speranza che c'entri il laroxyl (pia illusione temo, ma perche' mi tocca prendere un farmaco che ha tra gli effetti collaterali di causare neuropatie?? me ne basta una!), dunque continuare a prenderlo mi sembra sempre di piu' avvelenarmi.

Ok mentre scrivevo mi sono data la risposta da sola: dovrei smettere il Laroxyl e aspettare fino a dopo l'infiltrazione per iniziare il Cymbalta. pero' non so se ci riesco perche' i dolori sono forti e gia' due volte ho provato a ridurre senza successo...
Sarei interessata a sapere se le infiltrazioni causano effetti da considerare in termini di terapia farmacologica...

leonecanefifone
03-04-2011, 02:59 PM
pensa che io dopo l'esperienza del Cymbalta che sò di aver sospeso presto ma mi è bastato vedere che saltavo come un capretto dall'ansia e ti assicuro nn ero un bel vedere anzi il mio terapista del dolore mi vorrebbe fare subito un'infiltrazione nel sacro ma mi sembra un pò azzardato senza avere davvero e sicura una diagnosi ultra precisa visto che pesce mi ha detto di non fare e prendere niente prima di andare da lui perchè ho fatto troppo e troppi esami, ma quando hai male le tenti tutte o sbaglio?

leonecanefifone
04-04-2011, 04:49 PM
infatti Rose io l'anno scorso ho provato il lyrica e guidando la mattina per lavoro stavo per ammazzare una persona sulle strisce perchè ti assicuro io nn l'avevo vista, poi tornata a casa ho realizzato che ero fuori di testa ed ero completamente fusa e distrutta da nn rendermi conto neanche chi ero, sommato al dolore ero talmente depressa e ansiosa che mi sarei data una sparata, ad oggi ad un annom esatto riprovo con queste "medicine" ma vedo che parto già male perchè tutto mim rema contro e cioè la mia ansia, il dolore che riparte più di prima il fatto di nn riuscire a lavorare perchè sei rimbecillita e quando poi nn lavori staresti tutto il giorno o al bagno a vomitare dati i malesseri di nausea o nel letto a rigirarti e a cercare di dormire per non pensare, sai uno fosse millionario da solo e sensa assilli magari ci riesci cmq invidio chi riesce a prenderli e a passare la fase e proseguire ma io faccio talmente fatica che sto doppiamente male e mi sembra che alla fine ho iniziato mille cose e nn ne ho portata avanti neanche una così ad un'anno esatto sto come prima forse peggio con un umore nero mi dico ma vuoi che nn ci possa essere un rimedio lo stesso efficace per risolvere queste patologie?

pucca
06-04-2011, 10:47 AM
Ciao ragazze, scrivo un'attimo per sfogarmi. Anche io non sono più me stessa dopo cinque anni e mezzo di gabapentin, rivotril, lexotan. Fino a poco tempo fa prendevo anche il contramal ma ora non so più nemmeno se mi fa effetto. Vado in giro come un zombi, alterno momenti di euforia a depressione.
In ufficio ci sono persone che mi adorano e persone che strangolerei per come si comportano. non capiscono non capiscona caspita (per non dire un'altra parola) che lavoro sulle foze.
che sono annichilita dal dolore e dai farmaci e ti fanno i cazziatoni se non fai una pratica fatta bene.
E poi a casa non ce la fanno più e non è facile lo so stare vicino a chi sta male.
Maledetto temp e umidità poi sono piena di dolori oggi dalla testa ai piedi e devo lavorare seduta.
.........Scusatemi sono sempre positiva ma oggi non ce la faccio.

leonecanefifone
06-04-2011, 06:08 PM
scrivere per sfogarsi è sempre salutare, anch'io adesso ho male e mi chiedo ma perchè mi è successo sta cosa infondo stavo bene un'anno fa prima che comparissero i primi dolori facevo una vita normale e adesso, chi sono? Una lamentona che ha sempre prima i dolori e poi gira da un medico all'altro, prende i farmaci poi si sente male poi ne prende altri, fa esami su esami, conosco mille tip di dottori, non mi concentro più su me stessa o su mia figlia ma sui miei mali parlo sempre del passato perchè stavo bene, non sapevo cosa fosse non riuscire a stare in bici o andare a correre io che mi son sempre mossa, ero sempre in baracca e ora mi faccio un pò pena mi rendo conto che tutto crolla lavoro, famiglia, affetti amicizie svaghi è tutto nell'oblio e ci sto pure io nell'oblio e mi ci trovo come un gatto in tangenziale come direbbe la Ventura, sempre pronta a scattare se qualcuno mi parla di stare tranquilla, parlo solo volentieri di mali così concentrata su quelli che mi dimentico perfino di vivere almeno le giornate, così alla fine avendo sempre paura del dolore ti accorgi che è sera e non hai combinato nulla se non le solite cose trite e ritrite, bello eh? Eppure un senso ci sarà tutto questo porterà da qualche parte, sasrà un segnale che bisogna cambiare ma cambiare davvero nel profondo e vedere se qualcosa lenisce, va bene ci proverò magari domani adesso ho male, domani starò meglio, ma se non cambio io meglio mi sa che non starò mai da nessuna parte e voi siete disposte a cambiare per guarire?

elena1956
06-04-2011, 08:00 PM
Ragazze .... sù ! Fino a due anni fà vivevo faticosamente fra una visita e l'altra , provando e riprovando scrupolosamente ogni nuova terapia ! Pensavo : ma che vuole da me questa vita ??? mi ha già chiesto molto ... ora che vuole la mia salute ??? Prima di lasciargliela devo fare tutto quel che è umanamente possibile , e con l'aiuto ( da sola , forse , non ce l'avrei fatta ! ) del mio compagno ho rinziato da capo !!! Nuovo valzer di medici ... poi , finalmente , ho trovato il medico giusto ... e ora stò bene ! Non è una favoletta , e vorrei farvip partecipi di un pensiero che mi ha sorretta nei momenti bui " dopo una salita , c'è sempre la discesa " ! Forza , ragazze sò che è dura , ma potete farcela ! Per voi , x i vostri figli ! Un forte abbraccio a tutte voi Elena

rita53
07-04-2011, 08:25 PM
dai Pucca, sorridi almeno un pochino, sà che è dura per te e per tutti noi, ora verrà primavera e il caldo ci farà stare meglio almeno psicologicamente. Un bacione

leonecanefifone
07-04-2011, 08:52 PM
Cavolo che donne che siete qui avete tutta la mia ammirazione, e lo dico se non riesco uscirne da sola e la vedo dura dovrò farmi aiutare ma farsi aiutare costa soldi e si sa certi dottori costano tanto all'ora e perciò come è l'iter da seguire per usufruire dei medici usl e delle strutture che fanno il tutto con il sistema sanitario nazionale? Consultorio? Quando andavo dalla terapista i 50 euro li lasciavo mal volentieri sapendo che poi nn bastano per altre cose ma da qui e dal dolore nn ne esco sana di mente e devo e dico devo fare qualcosa subito sennò finisce a tarallucci e vino, ma le belle parole che ci avete dedicato sono un grande dono per il cuore magari non per il dolore visto che peggioro, io vorrei guarire anzi io voglio guarire perchè devo guarire voglio tornare a sorridere e per tornare a farlo ci vuolre la cura giusta, la persona giusta il modo giusto, la strada giusta, il fondo lo sto raschiando ma bisogna RISALIRE, vi voglio bene.

elena1956
07-04-2011, 11:17 PM
E son certa risalirai !!! Forza ! Un abbraccio grande Elena

leonecanefifone
07-04-2011, 11:23 PM
Salirò salirò salirò grande Elena grandi baci

rosanna
09-04-2011, 12:51 AM
ciao Angela maria, anche io sono in cura da Pesce. Quali farmaci ti ha dato?

rosanna
09-04-2011, 04:57 PM
Ciao Ragazzi, io sto assumendo 8 gcce di Laroxyl e 1 compressa al giorno di Lyseen.... Mi ha tolto il dolore,ma dopo 2 mesi.... Speriamo duri!!!!!!

designer
09-04-2011, 06:12 PM
Rosanna quindi prima di vedere diminuire o scomparire il dolore hai preso per 2 mesi i farmaci? Te lo chiedo perchè io prendevo lyseen + Noan però non hanno fatto scomparire i dolori e adesso da 15 giorni prendo il Laroxyl + Rivotril. Quindi non scompaiono subito i dolori?

manon13
10-04-2011, 11:49 AM
designer no non scompaiono subito. Dipende anche dal rapporto tra il dosaggio e il livello di dolore ma nella mia esperienza ci sono volute circa tre settimane per arrivare a una stabilizzazione. Soprattutto mi sembra per il laroxyl. Ma e' solo un'impressione. Inoltre ho scoperto che all'inizio appena il dolore risaliva pensavo "ecco mi sono gia' assuefatta, il dosaggio e' troppo basso e sara' una corsa continua al rialzo". Invece no, tenedo botta ho scoperto che anche il dolore ha i suoi cicli e a voltre dopo essere risalito per qualche giorno "sopra la medicina", si riesce a tornare ok. Mi ha aiutato tantissimo un consiglio di Cappellano che mi ha detto che ognuno di noi ha i suoi ritmi e bisogna far funzionare i dosaggi intorno a questi. Per me ad esempio, invece di Lyrica mattina e sera a dodici ore di distanza, siamo passati a prenderlo a mezzogiorno e poi alle 5, visto che la mattina presto stavo sempre bene. Cosi' a parita' di mg l'effetto e' migliorato tantissimo!

Marco74
10-04-2011, 01:42 PM
Personale esperienza con Laroxyl: sono arrivato a 10 gocce di dosaggio e ho avuto un notevole beneficio nell'innalzamento della soglia del dolore che quantificherei in un +30/40%. Tra gli effetti collaterali però tremori scosse elettriche alle estremità delle dita scosse elettriche in faccia e aumento della attività vasomotoria dei capillari della cute per cui ho dovuto sospendere. Chiaramente lato dolore ho pagato il prezzo da pagare ma quasi tutti gli effetti collaterali sono spariti in circa 1 mese.

designer
10-04-2011, 02:02 PM
MMM. Caspita io lo prendo adesso da 3 settimane e non riesco a rendermi conto se effettivamente ha il suo effetto oppure no. Io lo prendo la sera dopo cena, però dopo che vado in bagno per fare pipì o anche evacuare il dolore ancora aumenta. Certo non aumenta come prima (almeno mi sembra) però il fastidio alla gamba o all'interno dell'ano aumenta, posso dire che si è solo leggermente calmato. Posso dire che la terapia è fallita? Oppure devo continuare? Prendo 12 gocce di Laroxyl e sono arrivato a questa dose da 1 settimana prima era la fase in cui salivo lentamente.

rosanna
10-04-2011, 04:46 PM
secondo me, devi avere pazienza, non è un farmaco che agisce subito, anche perchè i primi tempi si assumono poche gcce, quindi un dosaggio quasi inutile.....
Volevo chiedervi...Avete problemi nella minzione? Io si ed è la cosa che mi snerva di più, poi dopo avere urinato avverto spilli e pizzicare l'uretra....

rosanna
02-05-2011, 09:34 PM
mi piacerebbe confrontarmi con chi assume il Rivotril..Io devo iniziare, come vi trovate?

manon13
07-05-2011, 07:16 PM
Leggi ll'altro thread che parla di rivotril nelle novita' e trovi un po' di pareri. Io mi sono trovata benissimo perche' e' "molto" antidolorifico con pochi effetti collaterali. Solo difficile smettere

leonecanefifone
07-05-2011, 07:40 PM
cosa vuol dire solo difficile smettere? Che nn n puoi fare a meno e quindi per sempre?

manon13
08-05-2011, 02:33 PM
No! solo che come per tutte le benzodiazepine se si prendono per un certo periodo il corpo si abitua e bisogna smettere molto gradualmente. I fastidi quando si interrompe la cura sono di solito:
- ansia
- sblazi d'umore
- tachicardie
- difficolta' a dormire
- mal di testa
Questo tipo di cose. Niente di cui morire... Se avete visto la puntata del dottor House quando ha smesso con il Vicodin, non preoccupatevi. Quegli effetti sono piu' legati a morfina e simili e in quei casi durano molto di piu' di una puntata...

Marco74
08-05-2011, 10:09 PM
Questo tipo di cose. Niente di cui morire... Se avete visto la puntata del dottor House quando ha smesso con il Vicodin, non preoccupatevi. Quegli effetti sono piu' legati a morfina e simili e in quei casi durano molto di piu' di una puntata...

E' l'unica puntata che ho visto del Dr. House! Mitiche le visioni da Vicodin.
Scherzi a parte gli effetti collaterali (se ci sono, perchè non è detto che ci siano) sono normali sia in fase di ascesa sia in fase di discesa. Da effettuare però scrupolosamente sotto controllo medico (vietato il fai date). Il medico può dare infatti le istruzioni per modulare tali effetti o per variare il farmaco qualora ce ne fosse bisogno.

leonecanefifone
09-05-2011, 11:34 PM
stasera prime gocce di Laroxyl, c'è scritto di tutto su quel bugiardino, chi lo assume mi spieghi bene come si è sentito se è ingrassato (fatto rilevante per na sempre che deve stare attenta) se poi gli effetti passano e se arrivare a 24 gocce come dice Pesce sia un pò na follia, datemi delucidazioni, merci.

designer
09-05-2011, 11:46 PM
Scusami ma forse ho dimenticato di risponderti in privato. Io avevo paura come te ma dopo un mese che assumo Rivotril+ Laroxyl , naturalmente anche con i massaggi i sintomi sono quasi completamente spariti e aumentando lentamente non ho nessun effetto collaterale. Sono a 18 gocce di laroxyl e 16 di Rivotril. Quello che dici tu è vero c'è scritto di tutto ma se leggi bene le dosi che prendiamo noi sono quasi dosi per bambini non li utilizziamo per la depressione sono dosi leggere per nervi e muscoli quindi stai tranquilla e appena senti effetti strani ti fermi nessuno ti costringe ad andare oltre.

leonecanefifone
12-05-2011, 12:38 PM
E' certo che di coraggio bisogna davvero farselo perchè in ogni caso sia per un verso sia per l'altro è chiaro che siamo tutti un pò snaturati da questa patologia, sia che uno abbia la depressione da tempo sia che venga a causa di questa patologia ognuno di noi lotta per stare meglio perchè come nel mio caso nn mi riconosco più, nel senso che prima di tutto ciò ero completamente diversa ma ho anche imparato cosa vuol dire essere malati e cosa passano i malati, prima forse neanche ci pensavo oppure come un pò tutti pensi e speri che a te nn tocchi e invece zac può succedere ed è li che cambia tutta la tua visione della vita sempre in base al dolore che avrai e nelle giornate si e quelle no, sono sicura ci vuole davvero una buona dose di coraggio e di forza.

manon13
15-05-2011, 09:36 AM
Solo un'osservazione sulle dosi da "bambini". E' vero che quelle che prendiamo sono dosi da bambini rispetto all'epilessia o alla depressione ma non vanno sottovalutate per le nostre patologie. Lo dico solo perche' quando si prova a smettere ci si accorge che in realta' non sono trascurabili. Ma comunque utili e necessarie!

leonecanefifone
15-05-2011, 08:25 PM
Manon grazie della risposta in privato ti ho mandato un messaggio ma mi sà che sei bella piena di messaggi privati quindi non è stato possibile inviartelo, cmq quello che hai detto è giusto anche dosi da "bambini" sono sempre farmaci che contengono molecole che nn sono certo acqua fresca infatti quando uno riuscirà a farne a meno (si spera) dovrà scalare scalare sennò zac il problema diventa un problemone. Chiaro farmaci utili e necessari.

SILVIA1969
16-05-2011, 12:31 PM
io penso di essere l'unica a prendere l'EN, è l'unico che riesco a tollerare bene (20 gocce la sera e 10 al mattino)
Mi fa dormire tanto, ma riguardo al dolore.......lasciamo perdere..... comunque mi tiene bella tranquilla. Ci sono poi giorni che mi dimentico anche di prenderlo..... però non ho avuto problemi, forse perchè il dosaggio non è molto alto.
Con il Laroxyl ho avuto problemi, effetti collaterali e poi in 2 mesi ho preso 5 kg........ cavoli avevo sempre fame.......mangiavo come una morta di fame.....se pensate che il mio peso è sempre stato 52 kg...... e che il mio appetito è sempre piuttosto scarsino.....in quel periodo mangiavo di tutto. Con l'EN non ho questo problema, ma credo che siano 2 farmaci un po' diversi......secondo me l'EN è molto più blando pur essendo una benzodiazepina.
Ciao

Marco74
15-06-2011, 10:09 PM
Riprendo un attimo il topic:
Confermo efficacia del Laroxyl. Io a dicembre lo assumevo in una sola dose serale da 10gocce e avevo riscontrato un grande innalzamento della soglia del dolore.
andando bene con protocollo stanford e avendo avuto qualche sgradevole effetto collaterale avevo poi deciso in accordo con medico di scalarlo e il dolore neuropatico è indiscutibilmente risalito.

Morale. Adesso che ho di nuovo decontratto i muscoli lo sto reintroducendo per aiutarmi con i residui di dolore neuropatico ancora da eliminare.
sono arrivato a 8 gocce ma non ho ancora l'effetto che mi davano le 10 gocce.
Confermo come effetti collaterali del periodo di transizione iniziale forte ronzio auricolare e lieve sensibilità al rumore, ma assolutamente non iperacusia perchè l'ho provata in passato (ebbene si anche questa...) ed è una cosa allucinante.
Non ho avuto grandi benefici dall'accoppiata lyseen+ansiolitici. Vedo che molti utilizzano il mix Lyrica+Laroxyl oppure Laroxyl+Rivotril.
premettendo che cmq per ogni variazione sentirò il medico chiedo solo quanto vale la pena introdurre anche il Lyrica in accoppiata con laroxyl in base alle vostra esperienza.

leonecanefifone
15-06-2011, 11:26 PM
io vado a Rivotril e Laroxyl 15 g rivotril e come te le 10g di laroxyl, caso raro io essendo femmina scomparsa del ciclo nel mese di maggio, forte ritenzione idrica che controllo con il Lymdiaral (omeopatico 20g per tre volte al di) almeno urino sennò la balena Giuseppina mi fa un baffo. Pesce mi ha detto di stare a dieta perchè questi farmaci specie nelle donne fanno aumentare il peso e di muovermi (nel giusto modo) di più. Doloretti però si sentono sempre alle pelvi (perennemente gonfie e doloranti dopo evacuazione) e il mio amato ano che ogni tanto frigge. Oggi ho fatto una seduta Shiatsu e per un'ore e mezza sono stata divinamente, controllo del doloretto e rilassamento. Ero davvero in pace con il corpo, con la mente un pò meno, ogni tanto certi ricordi tornano ma mi è stato detto che è normale non raggiungere subito una completa perdita di se, dillo ad una tesa come me. Mi ha massaggiato tanto la testa e le pelvi (doloranti) le ha infatti sentite contratte, la parte destra (la nevralgia e perlopiù a destra anche se pesce ha trovato qualcosina a sinistra) è davvero contratta (non gli avevo detto nulla) ha percepito sensazioni dolorose (le ho). Ci vuole tempo, non farò forse come il protocollo di Spark che ha fatto tutto sto iter per arrivare poi alla meditazione? Non penso in sensi economici pagare qui e di là va di pari passi con il doloretto. Venerdì 6 seduta prof Pesce, mi troverà dolorante lo sò, ho saltato venerdì per motivi di famiglia e saltare equivale a perdere uno step. Mai mancare uno step ma passo per passo, giusto Marco?

Marco74
16-06-2011, 10:11 PM
Esatto mai saltare soprattutto nel primo periodo dove essere sistematico è stato almeno per me fondamentale. io addirittura facevo 2 trattamenti alla settimana. Neppure però andare nel panico se si perde uno step la situazione è sempre recuperabile. Quello che non deve mai mancare è la determinazione e la capacità di ascolto del proprio corpo. Ma su questo stai andando alla grande.

leonecanefifone
16-06-2011, 10:57 PM
Cacchio ti sarà costato un'occhio della testa, due trattamenti alla settimana se faccio i conti e se i conti sono uguali a quelli di pesce andavano via........... (giusto) così tanto non riuscirei a permettermelo e poi dovrei andare a vivere a Bologna per averlo tutto per me il venerdì e il sabato (Pesce) farei prima a sposarlo mi farebbe la fisio gratis ah ah. L'amore fà miracoli no? Domani vado ci sarà lui e l'assistente Silvia sua ex paziente e ora allieva del prof (magari in privato mi dici di Croci se era sulla stessa linea, ci siamo capiti) fra l'altro gli ho mandato un e mail per un dubbio e gentolissimo ha risposto subito. Bene adoro le persone che hanno il guizzo e la disponibilità. Non mollo Marco perchè se guarisco e dico se vado a lanciarmi con il paracadute in tandem o tango come alcuni lo chiamano e urlo tutta la mia EX DISPERAZIONE ah ah

designer
16-06-2011, 11:02 PM
Ma Pesce na fa una a settimana e a me ne ha saltate un paio sarò arrivato a 9 saltando qualche settimana, non è stato così regolare e infatti secondo me io potevo ottenere di più ma sembra che ormai non mi ascolti. Io gli avevo detto che volevo fare altre 4-5 di fila e lui non mi ha fissato gli appuntamenti. Quindi dopo l'estate viaggerò verso il Nord per continuare la terapia. Mi dispiace ma su quello con me non è stato preciso.

Marco74
17-06-2011, 05:35 PM
. Non mollo Marco perchè se guarisco e dico se vado a lanciarmi con il paracadute in tandem o tango come alcuni lo chiamano e urlo tutta la mia EX DISPERAZIONE ah ah

Si ho speso un disastro ma gridare al mondo la tua ex-disperazione non ha prezzo.

rosanna
21-06-2011, 07:20 PM
ragazzi, help me......Leone non so che fare, sono a 10 gcce di Laroxl e 6 di Rivotril ma ancora dolore pelvico......

renato 68
02-07-2011, 06:23 PM
Scusate se mi intrometto. Ma di "infiltrazioni" (mi sembra) se ne parli poco. Vivo anch'io con 150 mg. di LYRICA al giorno. Non fa miracoli ma, per il momento, non peggiora la situazione. L'ultimo neurologo mi ha sconsigliato ulteriori indagini (Tipo Emg..) ivi compreso le infiltrazioni. In questo forum, qua' e la', si leggono pareri contrastanti sugli effetti delle infiltrazioni. Se anche queste falliscono siamo costretti agli antidolorifici da qui..all'eternita' ?
Ciao e grazie

renato 68
03-07-2011, 04:19 PM
In effetti di "nfiltrazioni" se ne' parlato abbastanza. Forse gli ultimi commenti non sono recentissimi (es. Silvia 1969) Grazie

pucca
04-07-2011, 02:51 PM
Come credo di aver già detto con me è stato molto preciso ma dopo la ventesima mi ha proposto il botulino.
Io pensavo che potevamo farne qualcuna in più visto che ho sentito persone migliorate molto dopo 8/9 mesi quindi parliamo di circa 32 sedute ma ho capito anche che è talmente oberato di richieste che forse quando non vede miglioramenti preferisce dedicarsi a chi risponde di più.
Non posso dire di aver perso la fiducia in lui anzi lo considererò sempre uno dei medici più competenti in materia e estremamente umano, almeno con me.

manon13
06-07-2011, 09:32 PM
Io ho deciso di farle perche' comunque tanto vale provare tutto prima dell'intervento. Ho fatto ieri sera il "secondo giro". la prima volta sono stata senza dolore una settimana!!!
Poi tutto tornato come prima. Adesso vediamo

elena1956
07-07-2011, 09:59 AM
Manon ... in bocca al lupo ! Un abbraccio

manon13
07-07-2011, 03:34 PM
Crepi! Grazie a tutti voi che mi siete vicini e mi capite!

rosanna
08-07-2011, 12:49 AM
in bocca al lupo Manon!!!!!

renato 68
16-07-2011, 04:00 PM
(Solo per i maschietti) Volevo sapere se l'assunzione costante di "LYRICA 75 mg" 2/3 al di' per qualcuno ha avuto effetti collaterali "imbarazzanti" ?

carletto
19-07-2011, 03:50 PM
Si!!scrivimi in privato lo sto assumendo da un pezzo a quelle dosi

Andrea MOD
20-07-2011, 04:03 PM
Io ho deciso di farle perche' comunque tanto vale provare tutto prima dell'intervento. Ho fatto ieri sera il "secondo giro". la prima volta sono stata senza dolore una settimana!!!
Poi tutto tornato come prima. Adesso vediamo

forza Manon.

manon13
24-07-2011, 12:43 AM
Rose mi incuriosisci con la neurite ottica. Tra i tanti nervi che lanciano fulmini nel mio corpo e' molto forte un nervo che sembra proprio dietro l'occhio. Devo preoccuparmi?

manon13
24-07-2011, 10:27 PM
rose grazie sono informazioni preziosissime. Prima o poi controllero' con un dottore o un oculista come dici. per ora mi sembra di vederci benissimo ma i dolori ci sono. proprio dietro l'occhio e al cuoio capelluto. Non sopporto piu' farmi lavare i capelli dal parrucchiere e quando faccio da me vado pianissimo....tutti sintomi arrivati insieme al trigemino, Ciaol

renato 68
27-07-2011, 07:24 PM
In questo forum (anche in altri) ho letto di prescrizioni per: nevralgie, neuropatie, trigemino, ecc. DOBETIN 5000 iniettabile (alcuni anche per bocca) potrebbe essere un alternativa a Lyrica. Se ne fa un grande uso anche per altre carenze: anemia, carenza di vitabina B12, ecc. E c'e' chi parla di effetti positivi.... Chi ha esperienza ?

berta maurizio
27-07-2011, 08:38 PM
In questo forum (anche in altri) ho letto di prescrizioni per: nevralgie, neuropatie, trigemino, ecc. DOBETIN 5000 iniettabile (alcuni anche per bocca) potrebbe essere un alternativa a Lyrica. Se ne fa un grande uso anche per altre carenze: anemia, carenza di vitabina B12, ecc. E c'e' chi parla di effetti positivi.... Chi ha esperienza ?

No renato,lyrica e dobetin sono due cose diverse.L'uno non è l'alternativa dell'altro,possono essere utili ma devi parlarne con il tuo medico o lo specialista e non fare confusione.Il lyrica è un farmaco che ha delle funzioni,e il dobetin è vit b12 entrambi utili,ma consulta il tuo medico.

leonecanefifone
27-07-2011, 11:07 PM
provo a giorni per il nervo ETINERV integratore pare nuovissimo prescrittomi da Pesce a base di Vit B, chi l'ha già usato?

renato 68
28-07-2011, 03:03 AM
.."il dobetin potrebbe avere un ruolo protettivo sui nervi e lievemente antidolorifico. Altra molecola con caratteristiche simili è la L-acetilcarnitina" (Risposta di un neurologo)

renato 68
05-10-2011, 05:49 PM
Copio e incollo una cosa che ho letto : Lyrica? No grazie!14/03/2010 – 18:31
Pubblicato in MALATTIE AUTOIMMUNI
EUROPA divieti d’uso di Lyrica per la fibromialgia :
L’Agenzia europea dei medicinali ha respinto le richieste per l’uso di Lyrica per la fibromialgia.
Passare queste informazioni a terzi con fibromialgia, il medico e il vostro specialista.
http://www.ligasfc.org/index.php?name=News&catid=&topic=12

questo farmaco è stato creato 30 anni fa per combattere l’epilessia ed è stato contestato da parte delle agenzie della droga in Europa e negli Stati Uniti.
Secondo TUNE, l’Agenzia Europea dei Medicinali (EMEA) è “forte” e un chiaro impegno a “Lyrica” del manuale, come un farmaco usato per combattere la fibromialgia. Essa ha inoltre respinto una domanda di essere pubblicizzato e utilizzato questo farmaco per la fibromialgia, “proprio quando si tratta di un farmaco che è già venuto spesso prescritto a pazienti con la malattia.

EMEA sostiene che “gli studi hanno mostrato alcun effetto significativo nel breve e lungo termine ‘, che’ il rapporto rischio / beneficio non è provato” e che “non c’è sperimentazione clinica condotta a questo proposito l’Unione europea. Il presidente della raffinazione, Iokin Spine, ha rilevato che la prescrizione di questo farmaco ha causato “indignazione” in persone affette da fibromialgia, conosciuta come la “malattia invisibile” perché la sua origine non è stata scoperta e non può essere rilevato dal test medico. “Non siamo cavie”, conclude Spine.

Benefici triplice copia

Riferito, nel mese di giugno 2007 l’Unione Sportiva agenzia dei farmaci (FDA) ha incluso questa nuova applicazione in “Lyrica” e per un anno fece l’unico farmaco indicato contro questa malattia. Fino ad allora utilizzato solo per la lotta contro l’epilessia e il dolore cronico causato da danni ai nervi.

Che la decisione presa nel primo trimestre del 2008 è stato tre volte i ricavi del gigante farmaceutico che distribuisce (Pfizer). In seguito, questa stessa agenzia è stata contestata due volte.

Si ha quindi l’obbligo di includere nel prospetto di “Lyrica” avvertimento che può aumentare il rischio di suicidio. Inoltre, Pfizer ha accusato di frode in commercio, ma questa società tirato il processo dopo aver pagato un compenso di 1.600 milioni di euro, le informazioni correlate.

renato 68
05-10-2011, 06:14 PM
Copia e incollo una info che ho letto per caso: " FDA: rischio di pensieri suicidi collegato agli antiepilettici. Se volete passare la voce….."



L’FDA (Ministero USA) ha pubblicato una nota diretta a pazienti e operatori sanitari, in merito al raddoppiamento del rischio di pensieri e comportamenti suicidi associato a 11 farmaci usati per la cura dell'epilessia e di alcune malattie psichiatriche. Questa evidenza è emersa dall'analisi di 200 studi clinici relativi agli 11 medicinali, tra cui Topamax (topiramato), Lamictal (lamotrigina), Lyrica (pregabalin), Tegretol (carbamazepina) e Trileptal (oxcarbazepina). (The Wall Street Journal online, 1 febbraio 2008).

leonecanefifone
07-10-2011, 12:18 AM
chiaro molto chiaro anzi chiarissimo, io nn o prenderò mai più altro che suicidio io ero già nel girone Dantesco dopo averlo somministrato. Io ero da coma, brutta esperienza solo evocarne il nome di Lyrico c'è ben poco, parere personale, legittimo ammonirmi per gli addetti ai lavori ma io sulla mia pelle provo terrore nel ricordarmi sotto l'effetto e di quelli che mi hanno dovuto vedere......

pucca
07-10-2011, 08:50 AM
Io prendo gabapentin rivotri e lexotan e qualche rarissima volta il contramal che non mi fa più nemmeno effetto.
Il Lyrica l'ho preso per poco tempo.
Certo il gabapentin ti da decine di disturbi. Però devo dire che nonostante il tenore drammatico dei miei ultimi interventi sul forum per fortuna il suicidio non mi ha mai sfiorato nemmeno l'anticamera del cervello e spero che sia così per semprem.
grazie per l'informazione comunque.

rita53
09-10-2011, 08:23 PM
Ebbene io il Lyrica per fortuna l'avevo preso solo per un mese ed ero ingrassata quasi cinque chili.......

rita53
18-10-2011, 05:06 PM
Cara Gianna,
informati dai medici Algologi / Anestesisti che conosci perchè è stato immesso sul mercato il cerotto *Qutenza dell'Azienda Astellas.
Trattasi di prodotto ad uso esclusivamente ospedaliero che verrà applicato dai Terapisti del Dolore.
Cari saluti
E. Ostardo

Qutenza - capsaicina
Informazioni su Qutenza - capsaicina fornite da EMEA
Che cos'è Qutenza?

Qutenza è un cerotto cutaneo (un cerotto che rilascia un medicinale sulla cute), contenente il principio attivo capsaicina (8%).
Per che cosa si usa Qutenza?

Qutenza è utilizzato per il trattamento del dolore neuropatico periferico (dolore causato da un danno ai nervi) negli adulti non affetti da diabete. Può essere utilizzato da solo o in associazione ad altri antidolorifici.
Il medicinale può essere ottenuto soltanto con prescrizione medica.
Come si usa Qutenza?

Il cerotto deve essere applicato dal medico o da un operatore sanitario professionista sotto il controllo del medico. Qutenza si applica alle zone più dolorose dell'epidermide. Spetta a un medico identificare le zone dolorose, marcandole sulla pelle. Qutenza deve essere applicato sulla pelle asciutta, intatta e non irritata. I cerotti possono essere tagliati in modo da combaciare con l'area di pelle interessata. Si sconsiglia di applicare a un paziente più di quattro cerotti contemporaneamente. Prima di applicare il cerotto, l'area di pelle deve essere trattata con un anestetico locale, per anestetizzarla; ciò aiuta a ridurre il fastidio. Qutenza deve rimanere applicato per 30 minuti se applicato sui piedi e per 60 minuti se applicato su altre parti del corpo. Dopo aver staccato il cerotto, pulire la zona usando il gel detergente fornito. Possono essere necessari da un giorno a due settimane prima che si faccia sentire l'effetto di Qutenza. Il trattamento può essere ripetuto ogni tre mesi a seconda dei sintomi del paziente.
Qutenza può causare una sensazione di bruciore sulla pelle. Gli operatori sanitari professionisti dovrebbero pertanto indossare guanti in nitrile per applicare e staccare il cerotto.
Come agisce Qutenza?

Il principio attivo contenuto in Qutenza, la capsaicina, è una sostanza contenuta solitamente nel peperoncino che è un "agonista selettivo" del "recettore vanilloide potenziale transiente 1" (TRPV1). Ciò significa che stimola il recettore TRPV1, riscontrato nei nocicettori cutanei (recettori del dolore) nella pelle. Qutenza contiene dosi elevate di capsaicina che sono rilasciate in modo rapido e che inducono un'ultrastimolazione dei recettori TRPV1. Per effetto della stimolazione eccessiva i recettori diventano "desensibilizzati" e non sono più in grado di rispondere agli stimoli che normalmente provocano dolore nei pazienti con dolore neuropatico periferico.
Quali studi sono stati effettuati su Qutenza?

Gli effetti di Qutenza sono stati posti a confronto con cerotti di controllo contenenti minori quantità di capsaicina (0,04%) in quattro studi principali cui hanno partecipato in tutto 1 619 adulti con dolore neuropatico da moderato a grave. Tutti i pazienti erano affetti da dolore neuropatico dovuto a nevralgia posterpetica (dolore che si manifesta nei pazienti affetti da fuoco di Sant'Antonio, un'infezione provocata dal virus varicella zoster) o a neuropatia associata all'HIV (danno ai nervi provocato dall'infezione da HIV). La principale misura dell'efficacia era la riduzione del punteggio dell'indice del dolore nell'arco delle 24 ore durante il periodo di 8 o 12 settimane successivo all'applicazione del cerotto.
Quali benefici ha mostrato Qutenza nel corso degli studi?

Qutenza è stato più efficace nella riduzione del dolore neuropatico rispetto ai cerotti di controllo. Nei due studi con pazienti affetti da nevralgia posterpetica, la riduzione del punteggio dell'indice del dolore era del 30% e del 32% nei pazienti cui è stato somministrato Qutenza, rispetto al 20% e al 24% nei pazienti che hanno ricevuto i cerotti di controllo. In uno degli studi con pazienti affetti da neuropatia associata all'HIV, nei pazienti cui è stato somministrato Qutenza è stata registrata una riduzione del 23% nel punteggio dell'indice del dolore dopo 12 settimane, rispetto alla riduzione dell'11% nei pazienti cui sono stati somministrati i cerotti di controllo. Nel secondo studio con pazienti affetti da neuropatia associata all'HIV, non è stato dimostrato che Qutenza è più efficace del controllo, sebbene abbia ridotto il dolore del 30%.
Qual è il rischio associato a Qutenza?

Gli effetti secondari più comuni riscontrati con Qutenza (osservati in più di 1 paziente su 10) sono dolore ed eritema (arrossamento) nel sito di applicazione. Per l'elenco completo degli effetti indesiderati rilevati con Qutenza, si rimanda al foglio illustrativo.
Qutenza non deve essere somministrato a persone che potrebbero essere ipersensibili (allergiche) alla capsaicina o a uno qualsiasi degli altri componenti.
Perché è stato approvato Qutenza?

Il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) ha deciso che i benefici di Qutenza sono superiori ai suoi rischi e ha raccomandato il rilascio dell'autorizzazione all'immissione in commercio per Qutenza.
Quali sono le misure prese per garantire l'uso sicuro di Qutenza?

La ditta che produce Qutenza intende assicurarsi che, in tutti gli Stati membri, sia disponibile un piano educazionale per gli operatori sanitari professionisti che prescriveranno Qutenza. Tale programma conterrà informazioni su come amministrare, gestire e smaltire Qutenza nonché avvertenze e precauzioni da osservare durante il trattamento.
Altre informazioni su Qutenza:

Il 15 maggio 2009 la Commissione europea ha rilasciato un'autorizzazione all'immissione in commercio per Qutenza, valida in tutta l'Unione europea. Il titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio è Astellas Pharma Europe B.V. L'autorizzazione all'immissione in commercio resta valida per cinque anni, allo scadere dei quali potrà essere rinnovata.
DAL 2012 ufficialmente sarà in commercio in tutte le regioni italiane!

rita53
18-10-2011, 07:48 PM
la mail di cui sopra l'ho postata in quanto me l'ha mandata Gianna e ritengo sia interessante.
Ieri ero da Ostardo a Pordenone e mi ha consigliato di farmi prescivere questo farmaco dal Centro Terapia del Dolore di San Daniele. Purtroppo è prescritto solo da algologi ed è distribuibile solo su canali di distribuzione degli Ospedali in quanto trattasi di farmaco in classe H.
In questi giorno ho avuto un riacutizzarsi della nevralgia pudendale e stò male...... mi è stato prescritto anche il Fentanyl cerotti ma a giorni credo di riuscire a contattare l'Ospedale di San Daniele per saperne di più sulla capsaicina. Se mi verrà prescritta vi farò sapere se funziona.
Mi vedrete poco sul forum in questi giorni perchè ho una difficoltà estrema a stare seduta, spero di stare meglio a breve.
Ciao a tutti.

rita53
19-10-2011, 02:24 PM
DA ALGOLOGIA E TERAPISTI DEL DOLORE DI VERONA, MODENA, PISA LA CAPSICINA è un farmaco; che è a base oppio piu aggiunta peperoncino e base antinfiammatoria ma si consiglia caldamente PER CHI NON HA MAI FATTO USO DI OPPIACEI, nn si parla di altri farmaci di terapia del dolore quali lyrica, laroxil, rivotril....di INIZIARE PER 4 MESI CON L'ASSUNZIONE DI DUROGESIC FENTANYL O EGUALI (OPPIO SENZA AGGIUNTA DI SOSTANZE ); e ci vogliono almeno 7 gg per capire che effetti si hanno sul dolore; l'OPPIO PIU OPPIO COMBINATO RIMANE LA SOSTANZA PRINCIPE PER COMBATTERE IL DOLORE CRONICO; e se da prurito il cerotto, o aumenta il dolore o qualsiasi altro problema togliere immediatemente cerotto e conttare algoloco, medico di base o specialisti che vi hanno in cura; inoltre il cerotto va messo su zona glutea sacrale ben pulita; E SE DESSE PROBLEMI DI STOMACO O SONNOLENZA IL FARMACO è NORMALE E CI VOGLIONO 15 GG CIRCA PER ABITUARSI AL FARMACO NUOVO; PASSATI I 4 MESI SE FARMACO FUNZIONA SI PROCEDE CON ESSO SE NO SI PUO PASSARE AL FARMACO COMBINATO, CIOE ALLA CAPSICINA ULTIMO RITROVATO IN MATERIA; quindi IL FENTANYL TRAMITE RICHIESTA SPECIALISTICA, VIENE PRESCRITTO SENZA COSTI PER IL PAZIENTE DAL MEDICO DI FAMIGLIA; PER LA CAPSICINA TERAPISTA DEL DOLORE A COSTO ZERO, MA MEGLIO IN PRIMIS FARE L'ITER COME QUI SOPRA SCRITTO; tramite informativa terapia del dolore di MODENA, AVUTA QUESTA MATTINA ci vedremo molto poco e appena starò meglio torno!!! grazie per la comprensione!

tutto SOTTO CONTROLLO MEDICO PERCHE SI PARTE DA DOSAGGI MINIMI FENTANYL DA 25 MCG CEROTTO OGNI 3 GG SOLITAMENTE COME TEMPO PER CAMBIO CEROTTO FINO AD AUMENTARE A 50 E OLTRE DI DOSAGGI PER POI PASSARE NELL'EVENTUALITA A FARMACO CAPSICINA PIU COMPLESSO (oppio piu peperoncino e altre sostanze antinfiammatorie)

rita53
22-10-2011, 12:03 AM
per la capsicina attualmente pochissimi algologi la ordinano per il dolore cronico da patologia al pudendo o tarlov o neurpatie varie; ordinano i farmaci oppiacei senza il peperoncino ; cioè FENTANYL O DUROGESIC o blocchi del nervo o cortisone combinati; a livelli di terapia del dolore; da valutare sotto STRETTO CONTROLLO MEDICO!!! io sto provando il fentanyl da 25 e poi passerò a 50 mcg in combinazione con rivotril, e altri farmaci che prendo da anni piu temporaneamente muscoril per vedere se contraendo meno e con l'abbinamento di farmaci diminuisce il dolore che è molto forte; chiudo perche posso stare poco in piedi al pc e tornerò più avanti, pur leggendovi sempre per qualche minuto al giorno e in caso di informative nuove; verrete aggiornati tempestivamente - ho parlato con dr Cugini (Friuli terapia del dolore in merito a ciò) e farmaci dati dal Dr E. Ostardo che mi sta seguendo ,a Pordenone a livello medico. buona notte e buon fine settimana a voi tutti!

Marco74
23-10-2011, 05:59 PM
http://www.pharmastar.it/index.html?cat=3&id=4227

tapentadolo cosa ne pensate? sembra di imminente rilascio.

leonecanefifone
23-10-2011, 10:47 PM
chiedo all'Elisa Mazzotti dell'Isal per il dolore cronico

pucca
24-10-2011, 09:52 AM
Ciao a tutti.
Mi inserisco nella discussione perche questo farmaco lo sto prendendo ma volevo aspettare un pò per dirvi il nuovo percorso che ho intrapreso.
Il farmaco è in Italia da 10 giorni si chiama PALEXIA. Io sto prendendo il dosaggio da 50 (è a rilascio prolungato) ogni 12 ore.
Me lo hanno prescritto all'Ospedale S.Andrea di Roma - reparto terapia del dolore - in attesa di fare una delle poche cose che ancora non ho fatto: il blocco del ganglio impari.
Il farmaco è mutuabile (costerebbe circa 23 euro). E' un oppiaceo se ho ben capito, più forte del contramal (secondo il mio medico di famiglia).
In questi giorni i miei dolori sono piuttosto forti ma devo dire che questo dosaggio li sta tenendo un pò a bada.
Si può arrivare mi pare ad un massimo di 250 come dosaggio ma non vorrei dire cavolate.
Per ora non mi viene in mente altro da dirvi ma se volete chiedetemi pure.
Ciao a tutti PUCCA

rita53
24-10-2011, 11:31 PM
ciao è farmaco simile al FENTANYL DOSAGGI DA 25, 50, 75 E 125 FENTANYL E SI PUO ARRIVARE FINO A 250 MCG fentanyl lo sto prendendo io molti dolori..in attesa di sviluppi in settimana per valutare il da farsi e un farmaco che è della famiglia degli oppiacei!!! speriamo e vi faro sapere appena posso, ci sarò poco in questo periodo ciao!

pucca
26-10-2011, 01:29 PM
Ciao.
Volevo dirvi che con il PALEXIA (questo nuovo farmaco di cui si parla) non va niente male ma c'è da combattere un grande effetto collaterale e cioè la stitichezza. e' come se l'intestino non l'avessi più, niente stimoli e non mi sento nemmeno piena.
dovrò prendere qualcosa assolutamente per contrastare.
non vorre che il fatto di non andare in bagno sia il motivo per cui il dolore è diminuito.....?????

elena1956
26-10-2011, 07:32 PM
Strano ... quest'effetto collaterale , x quanto ne sò io e x la mia esperienza , avere stitichezza aggrava la sintomatologia !

rita53
26-10-2011, 09:26 PM
è vero solitamente aggrava sintomatologia non andare in bagno ma questi farmaci tutti della famiglia degli oppiacei, cambia qualche minimo compotente in ognuno, hanno un potere come sostanze per ridurre il dolore anceh quello relativo all'andare evidentemente in bagno; scusate se ci sono poco ma appena staro meglio torno, ci vuole pazienza tanta!!! vi saluto e ho saputo da linda che leone cane fifone le ha mandato un sms dicendo che se latita dal forum è solo perchè ha pc fuori uso vi saluta e torna al più presto ciao buona serata a voi tutti e sempre avere la forza di lottare!

elena1956
26-10-2011, 10:43 PM
Confermo leone ha i 2 pc fuori uso ... riesce a leggerci con il cell ... vi saluta tutti

rita53
27-10-2011, 11:13 AM
ciao a tutti e soprattuttoa te Pucca che stai prendendo il nuovo farmaco e così stai sperimentandola cosa un po' per tutti noi. La costipazione è un problema dovuto all'uso di Fentanyl, Contramal e oppiacei in genere.
Ci sono dei farmaci tipo Pursennid che aiutano molto senza dare gravi effetti collaterali ...io mi trovo molto bene e non dà disturbi di mal di pancia.
Mi trovo molto bene anche con Kiwi maturi presi alla sera prima di andare a letto e albicocche (quelle disidratate)
Bisogna provare!!!!

pucca
27-10-2011, 01:30 PM
Ciao a tutti.
Scusate se sono mancata un pò.
vi posso dire che effettivamente devo ricorrere a metodi artificiali per il problema della stitichezza.
Però posso dirvi che (a meno che non ci sia assuefazione) per ora con il dosaggio minimo di 50 ogni 12 ore (e naturalmente tutti gli altri farmaci che già prendevo) devo dire per la prima volta che sento il dolore molto molto attenuato e lasciatemelo dire VIVA LA FACCIA ALMENO RESPIRO UN PO'.
Ovviamente è un prodotto antalgico nn credo proprio che sia curativo.
Comunque giovedi 3 farò il blocco del ganglio impari al S.Andrea.
Sentite non servirà a niente, forse è inutile dopo aver fatto l'intervento, ma io ci provo.
Spero che legga questo mio post anche Marco che aveva segnalato questo nuovo medicinale e sappia che è già in commercio.
Ciao a tutti

manon13
01-11-2011, 06:28 PM
Un paio di commenti.
non andare in bagno temporaneamente mi aiuta molto. poi ovviamente si paga con gli interessi ma e' la dimostrazione che e' un atto che disturba molto il nervo. Ben vengano i lassativi dunque. Io mi sono trovata benissimo con il lattulosio. Un po' potrebbe far ingrassare ma per il resto e' meglio della senna e dei lassativi che agiscono sullo stimolo perche' a lungo andare viziano la parte...

Pucca il blocco del ganglio impari e' senz'altro da provare. Io mi sono trovata benissimo con le infiltrazioni fatte quest'estate. 3 cicli di 3 iniezioni ciascuno. due nei pudendi e una nel ganglio impari.
Non posso certo dire che gli effetti siano permanenti perche' sono passati solo due mesi dall'ultima ma dolori ridotti del 50%! per certi periodi erano addirittura a zero...

elena1956
01-11-2011, 07:56 PM
Con il PSYLLOGEL fibra ( Nathura ) io riesco a mantenere un certo benessere intestinale , e , inoltre non dà assuefazione ...

pucca
02-11-2011, 02:42 PM
Ringrazio manon del racconto della sua esperienza positivia. io faccio il blocco domani. incrociamo le dita!
per ovviare alla stitichezza de PALEXIA io ho provato con l'alimentazione e sta un pò funzionando.
Mele e prugne cotte e poi a pranzo e soprattutto a cena una porzione di bieda lessata calda con olio (è peggio di una purga ma il suo effetto lo fa).
Io con il lattulosio mi trovo male perchè mi fa gonfiare la pancia come una mongolfiera.
Ciao!

SILVIAALE
03-11-2011, 10:07 PM
Ciao pucca .siccome pure io soffro molto di stitichezza posso dirti che una bustina di paxabel 10 g al giorno funziona bene senza dover fare alimentazioni drastiche.non crea disturbi all intestino e non fa venire il mal di pancia e soprattutto non gonfia come il lattulosio.è un consiglio .io mi trovo bene .ciao

rosanna
04-11-2011, 03:49 AM
ciao amici ed amiche, posso sapere cortesemente chi di voi soffre di dolore pelvico cronico? Grazie mille

leonecanefifone
06-11-2011, 09:14 PM
direi che tutti noi abbiamo sofferto o soffriamo di dolore pelvico è chiaro che la zona che intercorre tra sfinteri, addome e pelvi prende tutto il circolo vizioso del nervo pudendo e affini, per esempio ero da Pesce venerdì per la solita fisio e siccome attualmente malgrado i farmaci, Etinerv e fisio e da una settimana che nervo e piriforme mi fanno un pò male (ovvio ognuno sa la sua soglia di dolore e come interpretarla) e lui mi ha detto che nelle ultime settimane c'è stata una recrudiscenza del dolore nei malati da lui in cura, vuoi per l'umidità, vuoi per problemi intestinali (siamo tutti sullo stitico per farmaci o per patologia se ivi si tratta, o alcuni pure troppo) in nervo in tal caso si stira e stirandosi male, duole, frigge. Poi essendo sensitivo in autunno (ho tenuto nota da l'anno scorso) arrivano i malesseri che in estate nn si hanno (anche qui premessa, chi l'ha intrappolato nn c'è estate che tenga sia se è lesionato, caldo si ma duole lo stesso). Emozioni contraastanti, nervosismi, ansie fanno solo peggiorare la cosa ma vallo dire tu al nervo di stare tranquilli....... E poi le sollecitazioni nei movimenti attualmente mi agito troppo (chi vuol capire capisca) e il piriforme e otturatore fanno la lotta interna. Le pelvi hanno poi il grosso del lavoro, infondo il nostro secondo cervello fa la spola tra quello sopra, insomma un bel casinetto.

leonecanefifone
06-11-2011, 09:32 PM
ma in ogni caso dolore o non dolore Leone il cane fifone è tornato......

elena1956
06-11-2011, 09:38 PM
E ... menomale ! Ben tornata , amica !

pucca
08-11-2011, 08:15 AM
Ciao pucca .siccome pure io soffro molto di stitichezza posso dirti che una bustina di paxabel 10 g al giorno funziona bene senza dover fare alimentazioni drastiche.non crea disturbi all intestino e non fa venire il mal di pancia e soprattutto non gonfia come il lattulosio.è un consiglio .io mi trovo bene .ciao

Ciao Silvia mi segno il nome di questo paxabel visto che non ti provoca dolori e non gonfia.
comunque devo dire che con questo problema ho ricominciato a mangiare almeno un pò di verdura lessa che non guasta, visto che quella cruda mi fa venire ormai le coliche
Ciao e grazie!

giannalinda
05-02-2012, 09:14 PM
per il dolore nuovo ritrovato fentanyl sublinguale e palexia che ad alcuni fa molto ad altri no, cmq vengono dati dai terapisti del dolore ese i farmaci, non facessero nulla, valutare alternative a livello di anestesia e infiltrazioni combinate, ove allo stato attuale nei casi recidivanti di dolore danno risultati abbastanza buoni, da congresso di roma di gennaio 2012; inoltre per chi soffrisse di bruciori collegati ad operazioni al nervo o altro valutare con i tests neurovegetativi altre patologie connesse o se vi siano restringimenti del canale midollare attraverso rmn ortostatica; vi saluto tutti di cuore ciao buona settimana!